Calcare nel bollitore? Questo trucco funziona davvero!

Ti sei mai chiesto cosa sono quei pezzetti bianchi che galleggiano nel tè? Probabilmente calcare nel bollitore. Disincrostarlo è facilissimo. E, non dovrebbe richiedere molto – con appena qualche strumento casalingo, tornerà meglio di prima.

Sono disponibili varie opzioni per pulire il bollitore. Sebbene sia possibile togliere i depositi di calcare, troppa forza può danneggiarlo. Il calcare scompare velocemente quando si usano acidi moderati come aceto e limone!

1. Mescolare aceto e acqua in parti uguali. Si deve riempire il bollitore tra metà e tre quarti.

2. Far bollire la soluzione nel bollitore – Facendo bollire l’acqua con l’aceto, l’apparecchio ha una pulizia totale e la miscela aiuta a rimuovere qualsiasi deposito di calcare. Se le scaglie sono particolarmente ostinate, si può aggiungere altro aceto e farlo bollire di nuovo.

3. Dopo averlo fatto bollire, lasciar riposare il bollitore. Lasciare all’interno la soluzione di aceto per circa 20 minuti e poi vuotarla.

4. Se l’apparecchio ha tanto calcare, prendere un panno morbido o una spugna non metallica e asciugare l’interno. Fare attenzione a non pulire l’elemento riscaldante.

5. Risciacquare completamente il bollitore – Dopo la pulizia, si deve risciacquare il bollitore varie volte per rimuovere l’odore d’aceto. Passare l’interno con un panno e lasciarlo asciugare. Niente aceto in casa, ma tanti limoni?

Se non si ha aceto, si può provare un metodo simile con il limone. Questo ha anche il vantaggio aggiuntivo di dare un buon odore all’apparecchio. Seguire i passi sotto.

1. Mescolare un limone con acqua – Spremere il succo del limone nell’acqua. Tagliare il resto a pezzi e aggiungerlo.

2. Far bollire la miscela nel bollitore – Lasciare la miscela di limone nell’apparecchio per circa un’ora.

Svuotare l’apparecchio – Versare l’acqua e risciacquare il bollitore finché il gusto di limone scompare. Se si seguono i passi, il bollitore dovrebbe tornare al massimo – e odorare di fresco!