Con soli €1700 ha realizzato una cucina da sogno in due settimane!

Implementazione del design
La parte successiva si preannunciava molto più impegnativa. Fortunatamente, Mitchell non era solo un tuttofare, ma aveva anche un occhio esperto per le soluzioni creative. Dopo aver finito di pitturare la cucina, è passato alle fasi più difficili del lavoro – creare un ripiano. Anziché comprare dei ripiani prefabbricati, Mitchell ha deciso di farli in autonomia – ciò avrebbe reso il lavoro più economico e più alla moda al tempo stesso. Si è messo a fare i ripiani in garage…

Ripiano
Dopo aver levigato tutti i blocchi di legno che aveva comprato, ha iniziato a incollarli tra loro. Dato che ha optato per una colla estremamente potente, ha dovuto lavorare in modo attento e veloce perché la colla si asciugava in fretta. Questa era indubbiamente la parte più difficile del lavoro, ma Nate sapeva cosa stava facendo… In poche ore, Nate ha preso dei pezzi di legno a caso ed è riuscito a incollarli su un piano di lavoro robusto e alla moda. Doveva solo lasciarli asciugare e fissarli in posizione.

Il ripiano della cucina
Stava per iniziare la parte più complessa del progetto. Nate, oltretutto, ha dovuto sostituire i ripiani attorno al lavello, ciò significava che era necessario adottare molte precauzioni per garantire che i diversi ripiani combaciassero alla perfezione.

Un solo errore di calcolo e Nate avrebbe dovuto ricominciare tutto da capo – non poteva certo permetterselo dato che i soldi e il tempo erano di vitale importanza. Si è preso il suo tempo mentre lavorava e si è assicurato di aver preso le misure precise. Nate ha prestato molta attenzione ai dettagli del legno e ha lavorato costantemente per garantire non solo un lavoro fatto correttamente ma anche pronto per essere installato.

Misura perfetta
Dopo un duro fine settimana di lavoro, è giunto il momento di testare le misure prese da Nate. Nate ha dovuto accertarsi che tutte le misure fossero perfette, altrimenti avrebbe dovuto ricominciare da zero. Abbassando attentamente la parte superiore del bancone, ha tirato un sospiro di sollievo. Le misure erano giuste e il lavello era bellissimo!Ma qual era il progetto successivo? Puoi leggerlo nella prossima pagina.